L’amore della Coscienza che ha creato il tutto e’ la Luce che rende la natura un organismo armonioso e sensibile in cui ogni cosa si trasforma per realizzarsi nella stessa totalita’ che l’ha generata.

La Luce è l’amore della Coscienza che si realizza nell’armonia della natura.

Coltivare la Luce significa educarsi attraverso le ordinate frequenze della natura per realizzarsi nell’armonia di un mondo in cui tutto è connesso perché ha la stessa origine.

Solo un vino puro conserva l’impronta originaria del terroir.

Dal mondo infinito ed eterno del microcosmo  le forze sintropiche della Luce contrastano l’entropia che domina il mondo finito e mortale della materia.

VITIVINICOLTURA BIOTICA.

La vitivinicoltura biotica coltiva la Luce che dalle origini del mondo sviluppa  la coscienza
verso tutto cio’ che tende al suo ritorno all’essere, unico e originario di tutto.

Una pratica in cui non esiste nessun trattamento chimico o biologico, perche’ sfaserebbe l’equilibrio del vigneto e la luminosa purezza dei frutti.

OGNI AZIONE DEL PRODUTTORE È EFFICACE QUANDO SI COLLEGA ALLA SENSIBILITÀ DELLE PIANTE COME UN’INFORMAZIONE COERENTE ALLE LORO ORDINATE FREQUENZE.

Occorrono almeno quattro anni di conversione per passare da un’agricoltura basata sull’entropia delle reazioni ad una fondata sulla sintropia delle relazioni.

Un periodo necessario a dissolvere ogni eredità chimica, fisica e psichica del vigneto per connetterlo alla sensibilità del produttore con una coerente risposta epigenetica.

Il laboratorio LifevisionLab di Zurigo ha rilevato nei vini i più alti valori di energia vitale,
riflessi nell’ordine frattale del livello più intimo della materia.

Il livello più intimo della materia è responsabile di tutte le sue proprietà visibili ed invisibili.

L’esperienza di un vino che riflette il gusto del sole, del cielo e della terra.

Traduzione - translation: Inglese